[NanoRecensione] Railroad Revolution

Fresco di vittoria del nostro Nano Awards 2016 come NanoGerman del 2016, vi proponiamo Railroad Revolution, gioco per 2-4 giocatori della coppia Marco CanettaStefania Niccolini, della durata media di 90 minuti, edito da What’s Your Game? ed in versione italiana grazie a Red Glove.

Nell’America del 19° secolo, ciascun giocatore dovrà guidare una compagnia ferroviaria in competizione con le altre per il piazzamento dei binari e la costruzione delle stazioni, cercando di raggiungere i propri obiettivi e farla diventare la più potente d’America!

 

COMPONENTI e SETUP

All’interno della scatola quadrata di formato standard trovano spazio i seguenti componenti:

  • 1 Tabellone
  • 4 Plance dei Giocatori
  • 64 Lavoratori (16 Bianchi, 12 Viola, 12 Arancio, 12 Grigi, 12 Turchese)
  • 52 Edifici (13 in ognuno dei 4 colori dei Giocatori: Nero, Blu, Rosso, Giallo)
  • 68 Binari (17 in ognuno dei 4 colori dei Giocatori: Nero, Blu, Rosso, Giallo)
  • 12 segnalini Progresso (3 in ognuno dei 4 colori dei Giocatori: Nero, Blu, Rosso, Giallo)
  • 48 Titoli Azionari del Telegrafo
  • 6 tessere Telegrafo
  • 13 tessere Città
  • 24 tessere Treno
  • 38 tessere Obiettivo
  • 9 tessere Contratto
  • 4 tessere Setup (doppia faccia)
  • 1 tessera Primo Giocatore
  • 52 Banconote (10 da $50, 26 da $100, 12 da $500, 4 da $1000)
  • Regolamento

 

Il setup è descritto minuziosamente nel regolamento e risulta abbastanza veloce, se i componenti sono stati riposti ordinatamente nella scatola. 

In sostanza, ogni giocatore prende la plancia personale e la riempie con tutto il materiale del colore scelto, e aggiunge poi:

  • $600
  • 4 Lavoratori bianchi
  • 3 Titoli Azionari del Telegrafo
  • il Treno iniziale “Promuovi 2 Lavoratori”
  • una tessera Obiettivo A1 ed una tessera Obiettivo A2

Viene poi scelta da ciascun giocatore una delle tessere Setup (4 tessere double-face) e un lavoratore specializzato.

Infine vengono disposti casualmente sul tabellone i bonus Città e Telegrafo, e piazzati i binari tra le città di Washington e Charlotte per tutti i giocatori.

Si può cominciare!

 

GIOCO

I giocatori sono chiamati a guidare la propria compagnia ferroviaria alla vittoria effettuando, a turno, un’azione alla volta tra le 4 disponibili sulla propria plancia, piazzandoci su uno dei lavoratori a propria disposizione.

L’azione base è effettuata con qualsiasi tipo di lavoratore, mentre con i lavoratori specializzati (quelli colorati) si avrà anche diritto ad un bonus aggiuntivo diverso per ciascun colore e azione.

Le 4 azioni possibili sono (da sinistra a destra sulla plancia):

  • Stazione: costruisci una stazione in una città a cui sei collegato;
  • Binario: costruisci un binario per espandere la ferrovia e collegare nuove città
  • Telegrafo: costruisci un ufficio del Telegrafo per migliorare l’infrastruttura della compagnia del Telegrafo
  • Commercio: guadagna monete vendendo alcuni asset della tua compagnia

I turni si susseguono finché non si verifica la condizione di fine partita: un giocatore ha costruito tutte le stazioni e binari a propria disposizione. A quel punto si svolge un ultimo turno, alla fine del quale si contano i punti vittoria, determinati dagli obiettivi completati, dai treni attivi, dalle stazioni del telegrafo costruite e dall’avanzamento sui tracciati progresso.

 

Per una spiegazione dettagliata del regolamento vi rimandiamo alla nostra anteprima [NanoAnteprima] Railroad Revolution.

 

COMMENTI

Fin dalla lettura del regolamento, Railroad Revolution aveva catturato la nostra attenzione tra tutti i giochi presentati alla fiera di Essen!

E le partite giocate finora hanno confermato che ci troviamo di fronte ad un german solido e ben strutturato con una durata tutto sommato contenuta (una partita dura circa 90 minuti).

Ma andiamo per ordine e partiamo dai materiali, che come consuetudine What’s Your Game?, sono di buona qualità, ben rappresentativi e funzionali, così come il tabellone, che rispecchia lo stile essenziale ma efficace di Mariano Iannelli, grafico e boss della casa editrice.

Buono il regolamento, ben illustrato e che lascia pochi dubbi, considerando anche i numerosi esempi chiarificatori. Dopo un paio di partite non avrete più necessità di sfogliarlo, anche grazie all’iconografia chiara e concisa.

La longevità e la rigiocabilità sono abbastanza elevate, considerando le tessere setup iniziali da scegliere, gli obiettivi e soprattutto i bonus sulle città e telegrafo casuali.

La scalabilità è ottima, in quanto in meno di 4  giocatori alcune stazioni e uffici del telegrafo vengono “coperti” in modo da non ottenere il bonus del primo giocatore.

Come già detto, la durata è contenuta, considerando la complessità del gioco, rimanendo nei 90 minuti per 4 giocatori, già dopo un paio di partite. In 2 si riesce addirittura a stare entro l’ora.

L’ambientazione è abbastanza sentita, se pesata alla tipologia di gioco che abbiamo davanti.

Innovativo, poi, il sistema di promozione dei lavoratori, che rende intrigante la gestione del proprio pool di lavoratori, estendendo dunque il ventaglio delle scelte strategiche possibili: meglio pochi lavoratori che “girano” velocemente sulla propria plancia o più lavoratori a disposizione per future promozioni a dirigenti? Sicuramente è uno degli aspetti che vi invoglierà a fare più partite e vagliare le diverse possibilità.

L’interazione, invece, scarseggia un po’, limitandosi al bonus di piazzamento del primo giocatore sulle città o telegrafo. Per il resto, si potrà rovinare ben poco la strategia di un avversario, ma bisognerà concentrarsi sulla propria. Ciò però ha il vantaggio di ridurre i tempi morti, in quanto anche durante il turno dell’avversario potremo pensare alla nostra prossima mossa.

 

Il Giudizio del NANO:

In definitiva Railroad Revolution è un gioco che ci ha molto convinto, tanto da aggiudicarsi il nostro Nano Awards 2016 come NanoGerman del 2016, e da essere spesso presente sui nostri tavoli, anche al di fuori del solito gruppo di gioco, grazie alla sua profondità e varietà strategica.

Ci congratuliamo quindi con Red Glove per questa rinnovata collaborazione con What’s Your Game? e dunque la scelta di portare sui tavoli di noi giocatori italiani questo gran gioco, e immaginiamo anche le future realizzazioni della casa di Mariano Iannelli.

In tre parole: Intrigante German Ferroviario

 

Per altre foto potete vedere l’album fotografico sulla nostra pagina Facebook.

 

JoBel

 

SCHEDA GIOCO
Railroad Revolution
Pubblicato nel:2016
Num. giocatori:2-4
Durata:90
Età:12+
Editore:What's Your Game?
Autori:Marco Canetta
Stefania Niccolini
Board Game Rank:668
Strategy Game Rank:361
Fonte dati BoardGameGeek

Per informazioni ed anteprime su altri giochi, vi consigliamo di andare alle sezioni dedicate alle NanoRecensioni e NanoAnteprime.

Se volete restare aggiornati sui nostri articoli e recensioni, cliccate Mi Piace sulla nostra pagina Facebook, aggiungete alle vostre cerchie il nostro contatto Google+ oppure il nostro profilo Twitter.

 

2 Responses to [NanoRecensione] Railroad Revolution

  1. […] Per ulteriori dettagli vi rimando alla nostra recensione [NanoRecensione] Railroad Revolution  […]

     
  2. […] Potete leggere i nostri commenti e approfondimenti nella recensione [NanoRecensione] Railroad Revolution […]

     

Lascia un commento

Seguici su Facebook
Close
Canali Social
Seguici sui nostri Canali Social per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito
Inline
Inline