[NanoAnteprima] Una Storia di Pirati

Una Storia di Pirati

I pirati stanno arrivando! Cranio Creations ha da poco presentato ad Essen un gioco da 2 a 4 giocatori, della durata media di 30 minuti a partita, molto interessante: Una Storia di Pirati. Un gioco cooperativo in tempo reale di piazzamento lavoratori con ambientazione piratesca e dalla componentistica molto accattivante. Non c’è bisogno di aggiungere altro, gli ingredienti per un bel gioco ci sono tutti, quindi andiamo a vedere di cosa si tratta!

Tempo fa ero a Milano di passaggio e ne approfittai per andare a visitare la tana del Grande Cranio. Nell’ufficio, sulla scrivania, vidi una strana sagoma di nave con un albero al centro e tante clessidre di varie dimensioni. La cosa mi incuriosì particolarmente e Lorenzo (Tucci Sorrentino) mi disse che era un progetto sul quale stavano lavorando e mi spiegò a grandi linee in cosa consisteva. Ora, grazie ai ragazzi di Cranio, ho avuto la possibilità di provarlo e vedere come si è evoluto il progetto fino ad arrivare alla sua versione definitiva.

I componenti

  • 1 nave di cartone
  • 6 settori del tabellone
  • 4 clessidre
  • 3 tappi
  • 1 dado
  • 14 segnalini danno
  • 4 munizioni
  • 5 punti vita
  • 10 buste (1 per ogni capitolo)
  • 1 guida introduttiva
  • 1 regolamento
  • 1 App per dispositivi mobile (sia iOS che Android)

Tutti i componenti sono ben curati sia nei materiali che nelle illustrazioni. Molto carina la nave di cartone dove sono rappresentate anche le varie aree azione. Essendo cartone e poichè devono essere divisi alcuni componenti per farla entrare nella scatola, vi raccomando di fare attenzione quando mettete il gioco a posto.

Oltre ai materiali contenuti nella scatola potrete scaricare l’app di supporto del gioco. La versione con la quale abbiamo provato il gioco è quella Beta, ma immagino che sia molto vicina alla versione definitiva (che è già disponibile per il download ma che non abbiamo avuto il tempo di provare). La grafica è ben curata e ben studiata per semplificare l’utilizzo dell’app e la comprensione delle operazioni da svolgere.

Una storia di pirati - App

Il Gioco

Nel gioco vestiremo i panni di una ciurma di pirati che, a bordo della nave Ellen, si troverà ad affrontare delle avventure, di difficoltà man mano sempre maggiore, descritte nei 10 Capitoli contenuti nelle altrettante buste chiuse che troviamo nella scatola del gioco.

Durante la preparazione bisogna piazzare la nave al centro della rosa dei venti. Quest’ultima è suddivisa in 6 settori, uno per ogni coppia dei principali punti cardinali (N-NO, NO-O, O-SO, etc..). A questo punto si dovranno sistemare le carte del capitolo nei vari settori (durante la partita per ogni settore ci potrà essere un massimo di 3 carte). Per il setup ci viene in aiuto l’App, che ci instrada sul come sistemare i componenti, spiegandoci anche quali saranno i nostri obiettivi per lo specifico capitolo che stiamo per giocare.

Ogni giocatore ha una clessidra come segnalino personaggio, che dovrà piazzare negli appositi spazi azione presenti sulla nave. Questi spazi sono suddivisi in sette settori che possono ospitare uno o due segnalini giocatore per volta. Quando viene scelta un’azione da un giocatore questi deve piazzare il suo segnalino nello spazio scelto e attendere che la sabbia della clessidra sia esaurita, solo allora potrà svolgerla. Non si potranno scegliere azioni occupate da altri giocatori oppure quelle occupate dai tappi, che indicano le parti danneggiate della nave.

I settori della nave e quindi le relativi azioni sono:

Vela: permette di alzare o abbassare la vela della nave per aumentare o diminuire la velocità di navigazione.

Timone: permette di fare una virata a destra o sinistra, spostando la prua della nave di un numero massimo di settori variabile in base alla velocità attuale della nave.

Vedetta: ci permette di rivelare una carta a scelta tra quelle presenti nei diversi settori attorno alla nave.

Riparazioni: permette di effettuare una riparazione, quindi di togliere un tappo da uno degli spazi azione.

Munizioni: con questa azione possiamo caricare due munizioni in due cannoni.

Cannoni: permette di sparare un colpo dal cannone scelto verso il settore indicato dallo stesso. Per far ciò dovremo tirare un dado ed in base al risultato potremo dare 1 danno, 2 danni o rompere il cannone.

Poiché stiamo parlando di un gioco collaborativo in tempo reale, non esiste un ordine di turno, tutti possono scegliere contemporaneamente la propria azione e, una volta passato il tempo della clessidra, svolgerle nell’ordine che si preferisce.

Le partite hanno una durata prestabilita che sarà scandita dall’App. Vinceremo se avremo soddisfatto l’obiettivo del capitolo e avremo perso se non saremo riusciti a soddisfarlo oppure se verremo distrutti dai nemici che incontreremo durante la navigazione.

Considerazioni

Dopo qualche partita possiamo dire che Una storia di pirati è un gioco coinvolgente e che piacerà sicuramente agli amanti dei cooperativi. La possibilità di variare la difficoltà delle partite (ci sono tre livelli: tranquillo, normale e incubo) permette di adattarlo al grado di esperienza o all’età dei giocatori che ci sono attorno al tavolo.

Come abbiamo detto l’App è ben studiata sia a livello grafico che funzionale e durante il prosieguo della partita non “disturba” troppo il gioco. Non fa distrarre i giocatori e permette loro comunque di concentrarsi sulla scelta delle azioni da compiere, cosa che, soprattutto in un gioco in tempo reale, non può che giovare all’esperienza di gioco.

Abbiamo testato poco le partite in 2 giocatori, ma da quel poco che abbiamo visto la migliore esperienza di gioco è in 4 giocatori. D’altronde è pur sempre un collaborativo e in questo caso, essendo in tempo reale, più si è meglio è, ovviamente senza esagerare. Perciò 4 giocatori ci sembra il numero perfetto.

Quindi ricapitolando: i pirati ci sono, le avventure anche, il divertimento c’è … all’arrembaggiooooooo!

 

Svik

SCHEDA GIOCO
Una storia di Pirati
Pubblicato nel:2017
Num. giocatori:2-4
Durata:30
Età:8+
Editore:Cranio Creations
Autori:Asger Harding Granerud
Daniel Skjold Pedersen
Daniele Tascini
Board Game Rank:4759
Fonte dati BoardGameGeek

Per informazioni ed anteprime su altri giochi, vi consigliamo di andare alle sezioni dedicate alle NanoRecensioni e NanoAnteprime.

Se volete restare aggiornati sui nostri articoli e recensioni, cliccate Mi Piace sulla nostra pagina Facebook, aggiungete alle vostre cerchie il nostro contatto Google+ oppure il nostro profilo Twitter.

 

Lascia un commento

Seguici su Facebook
Close
Canali Social
Seguici sui nostri Canali Social per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito
Inline
Inline