[NanoAnteprima] Port Royal: solo un altro contratto…

Solo un altro contratto…” è la traduzione del titolo della prima espansione, in uscita alla prossima fiera di Essen, di Port RoyalEin Auftrag geht noch…, in inglese “Just one more contract…“. Le principali aggiunte dell’espansione sono appunto i contratti e una variante cooperativa che rende Port Royal un gioco per 1-5 giocatori.

Ma vediamo in dettaglio tutte le novità.

Innanzitutto sono state introdotte 10 nuove navi (2 per colore) e 14 nuovi personaggi, che possono essere aggiunti da soli al gioco base senza alcuna modifica delle regole. Tutte le nuove navi presentano 3 monete destinate, come solito, al giocatore che sceglie la carta più 1 moneta destinata ad un altro giocatore a scelta. I nuovi personaggi sono invece:

  • Clerk (1 per colore): se nella fase 2 il giocatore sceglie una nave di quel colore può prendere un’altra carta dal Porto secondo le normali regole;
  • Gunner: in fase 2 il giocatore riceve subito un numero di monete pari al numero di navi presenti nel porto – 1;
  • Vice Admiral: se nella fase 2 del giocatore sono presenti nel Porto 3 o 4 carte, il giocatore riceve subito una moneta.

port_royal_new_comp

Poi c’è la vera novità dell’espansione, i contratti, che necessitano delle nuove carte navi e personaggi prima descritte.

port_royal_contracts

Ciascun contratto presenta sul fronte un titolo, al centro le richieste necessarie al suo completamento, in alto a destra un sigillo contenente un numero e una lettera per la modalità cooperativa, in basso uno spazio in cui piazzare i nuovi cubetti (avete capito bene… l’autore ha ceduto ai cubetti!), mentre sul retro è rappresentato 1 punto vittoria.

I contratti possono essere utilizzati nella classica modalità competitiva come fonte addizionale di punti vittoria oppure nella modalità cooperativa come obiettivo per la vittoria.

In particolare nella modalità competitiva vengono sorteggiati e messi scoperti in mezzo al tavolo 4 tra i 16 contratti disponibili (due contratti con sigillo blu sono riservati alla modalità cooperativa). I restanti contratti vengono messi di fianco al tavolo di gioco col retro visibile. La partita prosegue secondo le regole del gioco base, con l’unica aggiunta di poter completare un Contratto soddisfacendone i requisiti in qualsiasi momento del turno, anche quando non si è il giocatore attivo. Una volta completato un contratto, il giocatore piazza uno dei 3 cubetti del colore da lui scelto sul primo spazio disponibile del contratto per indicarne il completamento e riceve il numero di monete indicato. Ogni contratto può essere completato una sola volta da ciascun giocatore, con un massimo di 3 contratti a testa. Inoltre, come bonus, il giocatore riceve 1 punto vittoria al completamento del secondo contratto e 2 punti vittoria per il terzo. Analogamente alle monete, il retro dei contratti non pescati viene utilizzato per assegnare i punti vittoria. Il gioco termina usualmente al raggiungimento dei 12 punti.

Nella modalità cooperativa vengono invece estratti un numero variabile di contratti (tra i 18 disponibili) in base al numero di giocatori. Tali contratti devono essere completati, come consuetudine dei giochi cooperativi, entro un tempo utile, pena la perdita della partita. Il “tempo” viene qui scandito da un mazzo di carte apposito, formato ad inizio partita da un numero di carte dipendente dai contratti estratti.

Per aumentare il livello di difficoltà possono essere rimosse dal “mazzo del tempo” un numero variabile di carte che vanno a comporre il “mazzo vittoria”, a cui deve essere aggiunta una carta ogni volta che viene pescata una carta Tasse. Se i contratti estratti vengono completati in tempo, cioè prima dell’estrazione dell’ultima carta tempo, i giocatori risultano vittoriosi con un punteggio dipendente dal numero di carte che compongono il “mazzo vittoria”.

Il flusso di gioco rimane quello del gioco base, con un’eccezione: il giocatore di turno deve pescare la prima carta dal “mazzo del tempo” e le carte successive dal normale mazzo. Se le carte Tempo sono terminate, la partita è persa.

Anche nella modalità cooperativa è possibile completare un Contratto in qualsiasi momento del turno, anche quando non si è il giocatore attivo. E per vincere la partita ciascun contratto deve essere completato da almeno un giocatore.

Considerazioni

L’introduzione delle nuove carte e soprattutto dei contratti aggiunge un ulteriore pizzico di strategia e può dare nuovi stimoli a chi il gioco l’ha “consumato”.

Lo stesso si può dire della modalità cooperativa, che dà un approccio diverso al gioco, pur senza stravolgerlo. Abbiamo qualche dubbio sulla modalità in solitario, ma resta comunque da provare.

Infine, una piccola considerazione sul prezzo, che risulta in linea o addirittura superiore al gioco base. Ma considerando che si parla di meno di 10 euro forse è solo un peccato veniale.

Se vi piacciono i giochi “light” date un’occhiata alla nostra sezione NanoFiller che a breve arricchiremo con altri articoli, oppure leggete il nostro speciale sul Gioco dell’Anno.

JoBel

 

Lascia un commento

Seguici su Facebook
Close
Canali Social
Seguici sui nostri Canali Social per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito
Inline
Inline