[NanoRubrica] Meta e Dintorni: Star Wars Destiny Ep.1

Meta Star Wars Destiny

Inauguriamo una nuova rubrica dedicata a Star Wars Destiny e al suo Meta (acronimo di Most Efficient Tactic Available, ovvero le tattiche più utilizzate ed efficaci per ottenere i migliori risultati nel gioco competitivo).

L’Impero Fantasy Flight è in guerra, nel vero senza della parola, impegnato su più fronti.

Il primo, forse il più arduo: quello di introdurre quanti più gamer possibile ad un gioco certamente innovativo e con ampi margini di crescita (motivo del secondo starter set in due anni). Il secondo (scherzavo, il più arduo è questo): aumentare il grado di coinvolgimento verso i giocatori “già fidelizzati” stravolgendo un meta di fatto statico, basato sull’utilizzo di 16 personaggi (dei 48 messi a disposizione su due espansioni). Gli accoppiamenti tra tali personaggi, salvo qualche coraggioso “esperimento” erano diventati sempre gli stessi (Unkar e Phasma con i loro due lacchè, gli emo kids in cerca di riscatto, ed un Poe sempre più sciupafemmine, diviso soltanto tra la violenza del giallo di Maz e la rapidità del blu di Rey).

Il metà sta cambiando, in due modi:

1) Sta rallentando. Almeno dai primi spoiler le carte con imboscata dovrebbero leggermente perdere “incidenza” rispetto ad altre tipologie che prediligono un metodo di gioco più lento. Questo significa che la rivendicazione concederà sempre un vantaggio ma che potrebbe non essere risolutivo come prima (anche se resta la “mina vagante” delle insurrezioni planetarie ed una nuova “drop zone” insenata).

2) Sta aumentando. I veicoli. Cos’erano i veicoli? Dicono fossero presenti anche prima, ma in pochi lo avevano notato. Ultimamente non serviva neanche più il dado, per giocarli. Erano diventati colpi di una fionda chiamata volgarmente “Poe Dameron“. Il costo non aveva importanza. Bastava avesse una speciale devastante o un 4 Danni “puliti” su almeno una faccia. I nuovi veicoli non dispongono almeno ad ora, di nessuna delle due caratteristiche, eppure aggiungono freschezza e, probabilmente, qualche sinergia carina (più con campi ed eventi che con i personaggi).

Quali tipologie di mazzi ci attenderanno? Le ossa del meta scricchioleranno, riassestandosi dopo il primo mese di “esperimenti”. Per certo si sa solo che, a meno di sconvolgenti fix, un’ampia fetta del metagame graviterà sempre intorno a Poe, FN-2199 e Rey. Vader, signore dei Sith sarà un piacevole ritorno, ora che ha parecchi personaggi a 9 punti a supportarlo (lo avevamo visto un po sparire dopo il fix di Mano Svelta). Unico dato certo è la bellezza del monocolore: oramai ci sono abbastanza carte da poter imbastire mazzi efficaci senza bisogno di “Splashare” (Magic non me ne voglia) un secondo colore.

Già si iniziano a delineare possibili combinazioni interessanti.

Io ve ne getto una di seguito, magari in attesa di vostre idee:

E/Vader Sith Lord - Phasma [by Sergio Roncucci]

Clicca qui per vedere i dettagli di questo deck su swdestinydb.com

Fateci sapere cosa ne pensate!

Sergio Roncucci

 

Ti potrebbero interessare anche gli altri articoli dedicati a Star Wars Destiny.

Per informazioni ed anteprime su altri giochi, vi consigliamo di andare alle sezioni dedicate alle NanoRecensioni e NanoAnteprime.

Se volete restare aggiornati sui nostri articoli e recensioni, cliccate Mi Piace sulla nostra pagina Facebook, aggiungete alle vostre cerchie il nostro contatto Google+ oppure il nostro profilo Twitter.

 

Lascia un commento

Seguici su Facebook
Close
Canali Social
Seguici sui nostri Canali Social per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito
Inline
Inline