Tag Archives: post scriptum

[NanoAnteprima] Wendake

Ultimi giorni per la campagna di finanziamento su Kickstarter di Wendake, il nuovo gioco di Placentia Games e Post Scriptum, ad opera di Danilo Sabia e illustrato da Alan D’Amico.

Post Scriptum tenta di ripetere il successo della precedente campagna di Kepler-3042 con un nuovo eurogame che presenta alcune innovazioni interessanti.

[NanoAwards2016] The Best of 2016

Gli ultimi giorni di dicembre e i primi di gennaio sono sempre un proliferare di classifiche, premi e valutazioni dell’anno appena trascorso… potevamo mai sottrarci a tale usanza?

Vi proponiamo la nostra personale classifica dei giochi che abbiamo giocato e preferito in questo 2016, che devo dire essere stato molto ricco di bei titoli, più o meno attesi, che hanno allietato le nostre serate ludiche.

[NanoParty] ZIUQ

ZIUQ è la risposta di Andrea Pisani, Carlo Emanuele Lanzavecchia e Post Scriptum

A quale domanda? Sicuramente a “Un party game per Natale?

[NanoPresentazione] Post Scriptum a Lucca Comics & Games 2016

Proseguiamo con la rubrica dedicata alla fiera Lucca Comics & Games 2016.

E’ il turno di Post Scriptum, che in fiera sarà ospite allo stand Raven Distribuition, E27, Padiglione Carducci.

Vediamo le novità…

[NanoNews] Riassunto finale Essen 2016

Anche quest’anno la fiera di Essen è terminata e noi abbiamo dovuto guardare da lontano. Immagino che, come noi, tutti coloro che non sono riusciti ad andare in Germania hanno sofferto. Ogni cinguettio, ogni post di Facebook, ogni foto di Instagram o comunque qualsiasi cosa fosse postata su un canale social è stata una sofferenza. Non poter essere lì è stata una tortura!

[NanoPresentazione] Post Scriptum ad Essen 2016

Continuiamo con la rubrica dedicata alle notizie relative alla fiera di Essen di quest’anno. Oggi vi parliamo delle novità che saranno presentate dalla Post Scriptum, un editore tutto italiano che collabora attivamente con realtà emergenti come Demoelà e Placentia Games, conosciute per titoli come Zena 1814, Florenza e Bretagne giusto per nominarne alcuni. Quest’anno porterà in fiera: GrowerZ (Demoelà) e Kepler-3042 (Placentia Games).

[NanoAnteprima] Kepler-3042 (English version)

Today we are featuring a prototype that was kindly offered us to try by Placentia Games, Kepler-3042, whose crowdfunding campaign is available on Kickstarter.

The name of the game is inspired by the real Kepler probe sent by NASA into the space to search for new planets to colonize, the same purpose that each player will have in the game. In fact we impersonate a scientific company that, in the year 3042, will send spaceships into the space searching for new planets to colonize and to use to produce new resources.

[NanoAnteprima] Kepler-3042

Oggi vi parliamo di un prototipo che ci è stato gentilmente offerto di provare dalla Placentia GamesKepler-3042,  la cui campagna di finanziamento è appena partita su Kickstarter.

Il nome del gioco prende spunto dalla sonda inviata realmente dalla NASA ed è indicativo dell’ambientazione e dello scopo che ogni giocatore avrà. Infatti impersoneremo una compagnia scientifica che, nel corso dell’anno 3042, manderà delle astronavi nello spazio alla ricerca di nuovi pianeti da colonizzare per poterne sfruttare le risorse.

[NanoRecensione] Zena 1814

Con l’esordio degli autori Alberto Barbieri e Luigi Cornaglia e dell’editore tutto italiano Demoelâ possiamo rivivere la Genova del 1814, o meglio Zena (il nome della città in dialetto genovese).
In Zena 1814 i 2-5 giocatori reggono le sorti delle famiglie genovesi negli 8 mesi di indipendenza della città fra la fine del dominio Napoleonico e la Restaurazione del Congresso di Vienna, tra collaborazioni, missioni commerciali, vittorie militari, con l’unico scopo di imporre la propria superiorità.
Seguici su Facebook
Close
Canali Social
Seguici sui nostri Canali Social per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito
Inline
Inline