[NanoRecensione] Cubopolis

Dopo le arcaiche città unidimensionali e le ormai fuori moda città quadrate, finalmente entriamo nella terza dimensione con la città al CUBO!

Grazie alla produzione di Cards & Co ed alla distribuzione di Giochi Uniti, il trio napoletano: Sergio Roncucci, Walter Nuccio e Carmine Angrisani, porta sui nostri tavoli un gioco originale, che metterà alla prova le nostre abilità di costruttori e ci farà pensare in tre dimensioni: CUBOPOLIS!

IL CUBO

I componenti del gioco sono tutti stipati in una comoda ed originalissima scatoletta di plastica a forma di cubo, che a sua volta è un componente essenziale del gioco stesso. Nello specifico, al suo interno troviamo:

  • 60 Cubetti bianchi (le case di Cubopolis);
  • 4 Plancette Territorio (Mare, Deserto, Montagna e Foresta);
  • 5 Tessere Territorio (oltre alle tessere relative ai territori sopra citati vi si aggiunge una tessera Sole);
  • 20 Punti Costruzione;
  • 32 bastoncini di legno in 4 differenti colori (sono le strade di Cubopolis e sono di 4 tipi diversi a seconda del tipo di strada che rappresentano: Strade Principali, Vicoli, Curve e Piazze);
  • 1 Pratico e quadrato libricino delle regole.

 

SETUP e REGOLE

Una volta svuotato e ricostruito il Cubo, lo si piazza al centro del tavolo da gioco in modo che tutti i giocatori riescano ad arrivarci agevolmente. Lungo ogni lato vengono piazzate le 4 Tessere Territorio con le relative Plancette e la Tessera Sole. Ogni giocatore prende le Strade del colore scelto e ne posiziona una (un Vicolo) sopra il Cubo in modo che sporga da uno dei lati.

A questo punto il giocatore di turno deve piazzare una delle proprie strade sul Cubo. Per far ciò, prende 2 Case (cubetti bianchi) dalla riserva comune, li colloca su due strade diverse già presenti e vi posiziona sopra la Strada scelta nel modo più delicato possibile per evitare un crollo di tutta la struttura. 

Una volta adagiata la Strada, si procede a verificare se sia la più sporgente da uno dei lati del Cubo (se così fosse il giocatore diventerebbe il proprietario delle relative Tessere Territorio da cui sporge la Strada) e se la stessa sia la più alta di tutte (in questo caso, invece, il giocatore guadagnerebbe la Tessera Sole). Assegnate le eventuali Tessere, si passa al giocatore successivo fino a quando tutti i giocatori non hanno giocato tutte le proprie 7 Strade.

Ovviamente, durante la fase di posizionamento, momenti di eccessiva veemenza o errati calcoli statici sono all’ordine del giorno e possono causare degli improvvisi CROLLI! Quando si verifica un Crollo tale da far cadere le Strade dal Cubo, si procede ad un immediato calcolo dei punti fino a quel momento acquisiti. Ogni giocatore in possesso di una Tessera Territorio la rimette vicino la Plancetta corrispondente e guadagna immediatamente 1 Punto Costruzione. Il giocatore che ha causato il Crollo finisce il suo turno e non guadagna alcun punto anche se aveva delle Tessere.

Una volta che è stata piazzata l’ultima Strada dell’ultimo giocatore di turno, il gioco termina e si effettua un’ultima fase di assegnazione punti che andranno a sommarsi a quelli già accumulati in precedenza con i Crolli. Il giocatore con più punti sarà decretato il miglior costruttore della città di Cubopolis!

Il giudizio del Nano

Come è facilmente intuibile dalla veloce spiegazione delle regole, Cubopolis è un gioco decisamente light e adatto a qualsiasi tipo di giocatore. Si spiega in 5 minuti e, se si ha una buona mano ferma e qualche nozione basilare della gravità, si può padroneggiare in 30 secondi. Il materiale ed i componenti sono di buona fattura: oltre ai classici cubetti in legno, le tessere sono di un buon cartoncino e ben identificabili, mentre i legnetti delle strade (che ricordano molto da vicino i bastoncini dei ghiaccioli!) sono stati resi abbastanza ruvidi in superficie in modo da limitare eventuali scivolamenti delle case. Il cubo, invece, è tanto di impatto quanto geniale. Non solo contiene comodamente tutti i componenti del gioco, ma è anche di un formato decisamente poco ingombrante ed è parte integrante del gioco, anzi ne è il cuore! 

In 4 la durata di una singola partita si aggira intorno ai 15/20 minuti e vi assicuro che sarà difficile fare solo una partita in una serata.  Il gioco è ovviamente di abilità e richiede una, anche seppur minima, dose di pazienza, quindi non proprio tutti potrebbero apprezzarlo, ma se vi piace anche solo l’idea di costruzioni pericolanti e che sfidino la forza di gravità alla Jenga, non potrete non apprezzare Cubopolis…    

LeM

 

Per informazioni ed anteprime su altri giochi, vi consigliamo di andare alle sezioni dedicate alle NanoRecensioni e NanoAnteprime.

Se volete restare aggiornati sui nostri articoli e recensioni, cliccate Mi Piace sulla nostra pagina Facebook, seguiteci sul nostro profilo Twitter o unitevi al nostro canale Telegram.

 

Lascia un commento

Seguici su Facebook
Close
Canali Social
Seguici sui nostri Canali Social per ricevere tutti gli aggiornamenti del sito
Inline
Inline